xer-files
Tuesday, April 18, 2006
  Telecolpodistato
It can seem ingenuous and like losing to do some moralism when confronting oneself in the political camp, which is the reign of pragmatism. But i want to equally launch a challenge to the pragmatists by asking them to verify what they have gained regarding to what could have been reached by the simple, strict respect of the rules, which is just one of the many aspects of ethics.
A Prime-minister, lover of the paradoxes, has asked for a verification of the legality of the elections. This is something that everyone but him has the right to do. Because we all know that according to a State Law (n. 361 of the year 1957)
Berlusconi can't be elected.
[Berlusconi in Naples, April 7. 06 - "Duce! Duce!"]


-- Italian original on the blog di Beppe Grillo:
“ Può sembrare ingenuo e perdente fare del moralismo quando ci si confronta nel campo della politica, che è il regno del pragmatismo. Ma voglio lanciare ugualmente
una sfida ai pragmatici chiedendo di verificare che cosa hanno ottenuto rispetto a quello che si sarebbe potuto ottenere con il semplice, rigoroso rispetto delle regole, che è soltanto uno dei tanti aspetti dell’etica.
Un Presidente del Consiglio amante dei paradossi ha chiesto una verifica della legalità delle elezioni. Una cosa che tutti hanno diritto di fare, tranne lui.
Perché sappiamo tutti che Berlusconi non può essere eletto. Lo dice una legge dello Stato (n. 361 del 1957) che prevede la ineleggibilità in Parlamento dei titolari di concessioni pubbliche di rilevante interesse economico. Sappiamo anche che quasi nessuno ha mosso un dito per impedirlo, anzi non se ne parla proprio più.

-- The whole 'Coup d’état by TV' in English

 
Comments: Post a Comment

Subscribe to Post Comments [Atom]



Links to this post:

Create a Link



<< Home
You know Stone's 'Hidden History of the Korean War'?